Storie di Famiglia

L’impresa di una vita,
una vita per l’impresa

Due generazioni allo specchio: la vocazione imprenditoriale di Fulvio e Diana Bracco
Leggi la storia

Il 15 novembre del 1999 Fulvio Bracco festeggia il suo novantesimo compleanno e i 65 anni del suo impegno di imprenditore. Due bei traguardi ai quali la Regione Lombardia e la Provincia di Trieste vogliono dare un particolare riconoscimento e risalto. A Milano in una festosa cerimonia al Conservatorio, alla presenza di tutti i dipendenti, gli viene consegnata la Medaglia d’oro della Regione. A Trieste, con una cerimonia pubblica nella Sala Consiliare, l’Amministrazione provinciale gli conferisce il “Sigillo della Provincia di Trieste”.

“A questo punto della mia storia”, scrive il Cavaliere del Lavoro Bracco nel suo libro di memorie, “è mia figlia Diana che diventa protagonista assoluta. Assunta il 1° gennaio del 1966 come impiegata di 1ª categoria, ha fatto un po’ di tutto. Dapprima al controllo di gestione, poi all’organizzazione, per diventare, nel 1969, dirigente addetta alla Presidenza. Si è impadronita di tutti gli aspetti dell’attività dell’azienda e questo non in breve tempo ma in alcuni anni. “Le ho fatto fare tutto quello che doveva fare: l’essere mia figlia non ha voluto assolutamente dire rapidi passaggi di incarico, tutto è avvenuto per gradi. Vicino a me Diana ha imparato a muoversi secondo quanto l’incarico da lei ricoperto richiedeva. Ha partecipato a tutta l’evoluzione della ricerca, alla vita, alla crescita dell’azienda. Altrimenti non sarebbe ciò che è oggi. Insieme abbiamo discusso e preso decisioni importanti e anche audaci. Sarà una fatalità, non so, ma Diana ha fatto la mia stessa strada anche nell’associazionismo: Vicepresidente di Confindustria, Presidente di Federchimica, Presidente di Assolombarda. E, ancora, Cavaliere del Lavoro”.

Diana Bracco and Fulvio Bracco with the Russian researcher Lagòunova during the International Symposium on Preventive Diagnostics, Istituto per la cura dei tumori, Milan, 5 June 1970

Ricordando i suoi primi passi in azienda Diana Bracco oggi ammette: “Mi è stata riservata una dura gavetta da mio padre, ma fui accolta con grande disponibilità e fui subito chiamata da tutti la Dottoressa. Ho sempre apprezzato che il gruppo di lavoro di mio padre fosse molto coeso, perché bisogna dire che lui – ed è una cosa che però ritrovo anche nella mia vita lavorativa – riusciva ad avere dei collaboratori veramente uniti, devoti e impegnati. Secondo me, per loro aveva un grande valore vedere come fosse lui il primo ad assumersi ogni responsabilità e a compiere sacrifici. La vocazione imprenditoriale infatti bisogna portarsela dentro. E io ho capito di averla grazie soprattutto a mio padre: è stato lui a guidarmi sulla strada giusta, insegnandomi moltissime cose e inserendomi gradualmente in ambienti e associazioni di categoria dove, a contatto con manager e imprenditori esperti, ho potuto imparare tanto”.

Fulvio Bracco racconta dell'ingresso in azienda della figlia Diana.
L’uomo e l’imprenditore Fulvio Bracco raccontato dalla figlia Diana.
Sfoglia la gallery di questa storia
I documenti e le immagini tratti dall’Archivio Storico Bracco
Diana Bracco e la Regina Elisabetta II d’Inghilterra durante un incontro con gli imprenditori milanesi, 18 ottobre 2000
Numero speciale del "bracco.com" dedicato al 90° compleanno di Fulvio Bracco, novembre 1999
Lettera del Presidente della Provincia di Trieste, Renzo Codarin, relativa alla consegna del Sigillo della Provincia a Fulvio Bracco, 7 settembre 1999
Renzo Codarin consegna a Fulvio Bracco il Sigillo della Provincia di Trieste, 26 novembre 1999
Lettera di assunzione della dottoressa Diana Bracco, 20 dicembre 1965
Libretto di lavoro di Diana Bracco rilasciato dal Comune di Milano il 24 giugno 1966
Diana Bracco nel suo ufficio, anni '70
Fulvio Bracco riceve dal Presidente della Repubblica Antonio Segni, l'onorificenza di Cavaliere del Lavoro, 17 ottobre 1963
Diana Bracco e Fulvio Bracco con la ricercatrice russa Lagòunova durante il Simposio Internazionale sulla Diagnostica Preventiva svoltosi presso l'Istituto per la cura dei tumori di Milano , 5 giugno 1970
Diana Bracco con il Presidente della repubblica Carlo Azeglio Ciampi, durante la cerimonia di consegna dell'onorificenza di Cavaliere del Lavoro, 29 novembre 2002
Diana Bracco in azienda negli anni '80
Fulvio Bracco, Presidente dell'Aschimici, sula copertina del numero speciale del bimestrale "Industria chimica", 1983, n. 2
Fulvio e Diana Bracco con Benito Benedini, anni '90
Fulvio Bracco, neo decano dei Cavalieri del Lavoro con la figlia Diana, 21 settembre 2002
Diana Bracco festeggia il suo compleanno ballando con il papà Fulvio, 5 luglio 2001
Festeggiamenti per il 60° compleanno della Bracco, 1987
Estratto della lettera di Fulvio Bracco alla figlia Diana relativo alla sua nomina a dirigente, 2 gennaio 1969
BRACCO STORIES

Scopri altre storie di Famiglia

Scopri oltre 10.000 documenti

Non è finita qui.
Approfondisci la tua ricerca di lettere, fotografie, brevetti, studi scientifici e molto altro.